Quandu tutti i fureste sò riposu - nota è testu

U più grande u zitellu sia già, u più vuluntà di utilizà a so pròpia voce intesu à cantà è musica. A Audition deve esse esse realizatu micca solu per dorme, ma ancu per u divertimentu.

Partiture è testu Per issa tutti i boscaghji sò riposu

I figlioli ùn anu micca bisognu necessariu strumenti musicali per fà musica. Tuttu ciò chì chianchisce, rinvincia o faci un altru noise hè utilizzatu. A vostra voce hè ancu utilizata. Ma per verificate chì u pitch hè quantunque appretzu circhendu, vi benvenuta per imprighjunà u nostru mudellu designatu per u zitellu cù noti è u testu di a ricerca di a criadera. I figlioli più grossi pittura di e foglie cù noti è testu tamantu!

Cliccà nantu à a imatge apre u pàgina di culore cun nota è testu in u formatu pdf

Partiture è testu Per issa tutti i boscaghji sò riposu
Partiture è testu Per issa tutti i boscaghji sò riposu

Tutti i furmi sò di ripusà - u testu

Quandu tutti i fureste ponenu,
I prudutti, i persone, i città è i campi,
dorme u mondu sanu;
ma tu, mi sentiti,
appressu, avete averari,
chì piace à u vostru creatore.

Induve sughjettu, sole, stete?
A notte ne stava fora,
a notte, l'imperu di u ghjornu.
Impulsionaraghju quì; un altru sole,
u mo Ghjesù, a mio felicità,
ancu brillanti à u mio core.

U ghjornu hà passatu
i sti dui dententi
in u celu curu celu;
Allora andaraghju;
Quandu u mo nome sera
U mo dettu di questu vale di lacrimi.

U corpu ferme per restà
mette u vistitu è ​​i scarpi,
u ritrattu di a mortalità;
Pigliu quessa, contru
Cristu m'hà invistitu
a fior di unori è gloria.

A testa, i pedi è e mani
sò felice chì oghje à a fine
u travagliu vene.
Corazon, si ralleghe, diventerà
da a miseria di sti terri
è u travagliu senza pezzi.

Avà, avete persternu membri,
vai è ripone,
i letti chè vo vulete.
Ci sò e ore è ora,
Perchè vi sarete preparatu
per restà u beddu lettu in terra.

I mio occhi sò sbri,
in nisun tempu sò chjusi.
Cumu hè un corpu è l'ànima?
Pigliate à a vostra gràzia
esse bonu per tuttu u danu,
avete ochji è guardi Israele.

E largheghja l 'ale,
Ghjesù, a mo alegenza,
è piglià u to puddu.
Satanaraghju mi ​​manghdu,
Chì que l'ànghjuli canta:
"Stu zitellu ùn deve esse ingannatu".

Ancu sere, i me stanzi,
ùn avessi micca tristu oggi
micca accidentu o periculu.
Ddiu permettenu di dorme felice,
immagginà l'arme bianchi
intornu à u lettu è a so multitudine angèlicu.

Notti di a rimi di a criadera Avà, tutte e fureste relighja com un schedariu graficu apertu


Per piacè sienti liberu di cuntattate cun noiSe vi circate di più noti è letterali di rimi nursery. Semu felici cù l'aghjunghje più noti cù testu in a nostra coleta di e noti per i canzoni di i zitelli. U disignu di e noti cù e puzzicheghja di culore adattatu à u zitellu hè cumplicatu, ma s'ellu ci vole à pruvà.

Lascià una Comment

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu. campi, nicissarii sò marcati cù * mis.