Piante velenose in giardino e appartamento | Salute

Spesso sono belli e adornano i nostri appartamenti e il giardino: piante velenose, arbusti e bacche. Solitamente innocuo per gli animali, ma spesso pericoloso per la vita dell'uomo.

Piante velenose come fonte di pericolo in casa e in giardino

Secondo gli studi, al terzo posto si collocano gli incidenti velenosi causati da piante e bacche, fatto spaventoso che dovrebbe allertare i genitori e far sì che affrontino un po 'più a fondo il tema delle piante velenose prima che si verifichi un tragico incidente.

Piante velenose come pericolo, soprattutto per i bambini
Rosa di Natale bianca - piante velenose come pericolo, soprattutto per i bambini

Poiché i bambini sono naturalmente curiosi e amano toccare e mettere in bocca tutto ciò che è nuovo per loro e sembra allettante, è improbabile che i genitori sappiano sempre dove si trova il bambino e cosa stanno mettendo in bocca.

Soprattutto nelle aree verdi liberamente accessibili come parchi giochi e parchi, dove anche i bambini amano uscire, i pericoli sono spesso tra i cespugli. Qui i genitori non dovrebbero lasciare i propri figli incustoditi ed è meglio dare un'occhiata più da vicino all'area in anticipo e informare direttamente i bambini sulle piante interessate.

In linea di principio, quasi tutte le piante della casa e del giardino non sono adatte al consumo

Non tutte le piante provocano un grave avvelenamento, ma anche piccole quantità sono sufficienti per indurre vomito e diarrea. Alcune piante contengono anche veleni che possono avere conseguenze spiacevoli per la pelle se solo toccati e possono provocare leggere ustioni, ad esempio.

Nel peggiore dei casi, tuttavia, alcuni veleni vegetali possono portare alla morte, poiché i corpi dei bambini in particolare non hanno ancora meccanismi di difesa sufficienti per abbattere o espellere il veleno nel tempo.

Per evitare ciò, i genitori dovrebbero evitare tutti i tipi di piante ornamentali e arbusti velenosi nelle loro famiglie per il bene dei loro figli.

Ricerche su Internet o libri sulle specifiche

Se i genitori non sono del tutto sicuri di quale delle piante da giardino o in vaso possa davvero causare danni nel loro ambiente, dovrebbero ottenere una guida dalla libreria. Oppure fai qualche ricerca su Internet e esamina la tua popolazione vegetale con l'aiuto di immagini e descrizioni e rimuovi tutte le piante velenose che potrebbero essere presenti.

Chiunque pianifichi il proprio giardino dovrebbe astenersi da tutte le piante e gli arbusti che sono nell'elenco delle piante velenose dall'inizio.

Coinvolgi i bambini nel giardinaggio

Può anche essere utile fare lavori di giardinaggio con i bambini, a condizione che abbiano una certa età e possano comprenderne i motivi. In questo modo, i genitori possono informare direttamente i loro figli sui pericoli e mostrare loro le piante appropriate. Questo rafforza anche la fiducia dei bambini e dà loro una diversa consapevolezza della natura e delle piante.

Nelle guide, le tipiche piante velenose e le possibili conseguenze sono sempre descritte in grande dettaglio ed evidenziate con immagini. Questi libri sono spesso disponibili in edizioni a misura di bambino, che rendono divertente per i bambini capire che molti dei frutti e dei fiori colorati e allettanti sono riservati al mondo animale.

Educare i bambini in tempo utile può prevenire molti incidenti da avvelenamento e salvare vite umane. I bambini dovrebbero essere in grado di scoprire il mondo senza paura, ma anche imparare che ci possono essere pericoli in tutte le incognite.

Conclusione cosa fare

Chi ha bambini più piccoli o ha in programma di avere figli dovrebbe assolutamente affrontare in anticipo il tema delle piante velenose, degli effetti collaterali e delle giuste misure di primo soccorso per poter agire correttamente nel peggiore dei casi. Se il bambino ha ingerito accidentalmente qualcosa di velenoso, il trattamento da parte di un medico è inevitabile. La cosa più importante è avere sempre con sé il numero del centro antiveleni. In questo caso, è anche utile sapere quale pianta ha ingerito il bambino, perché i genitori possono adottare le misure corrette sul posto prima che arrivi un'ambulanza.

Foto di piante velenose selezionate

Ci teniamo a precisare che possiamo presentare solo una piccola selezione delle piante velenose particolarmente pericolose per i bambini. Tieni inoltre presente che dovresti SEMPRE consultare diverse fonti per identificare una pianta, poiché l'aspetto delle piante può variare. Un clic su una foto apre la galleria fotografica:

Arbusto di Ercole / panace gigante

La statua di Ercole è anche conosciuta con il nome di Giant Hogweed o Bear Claw. Il panace gigante proviene dalla famiglia delle piante umbellifere e proviene originariamente dal Caucaso. L'impianto è apparso per la prima volta in Europa nel 1985.

Panace gigante - Arbusto di Ercole
Panace gigante - Arbusto di Ercole

Il Herkulesstaude può raggiungere una dimensione massima di tre metri. Il fusto esistente è macchiato di scuro e ha peli fini che sono su tutta la pianta. Il diametro dello stelo è da due a dieci centimetri, a seconda della dimensione complessiva della pianta. Le foglie verdi del panace di Risesn sono generalmente lunghe un metro. I fiori relativamente grandi hanno solitamente un diametro di 30-50 centimetri.

Un arbusto Hercules può contenere fino a 80.000 fiori singoli. Il periodo di fioritura va da giugno a fine luglio. I fiori bianchi hanno un diametro massimo di 2 centimetri e si allargano verso l'alto. Poiché le foglie bianche e pelose sembrano molto simili ai piedi degli animali degli orsi, alla pianta è stato dato il nome di artiglio d'orso per questo motivo.

Dopo che si sono formati gli strati di semi dei frutti, la pianta muore. Se la pianta non matura, può facilmente sopravvivere per diversi anni. I semi della Herkulesstaude sono altamente in grado di germogliare per anni.

L'arbusto di Ercole non cresce su terreni acidi. Altrimenti è molto poco impegnativo e ha bisogno solo di un po 'di sole per sopravvivere per anni.

Il panace gigante contiene le cosiddette furocumarine, che provocano reazioni cutanee dopo il contatto con la pelle. Anche un breve contatto con le foglie può essere sufficiente per far arrossare notevolmente la pelle. Nei casi peggiori, possono persino formarsi vesciche sulla pelle. Questi sono molto dolorosi e facilmente infiammabili e possono causare ustioni di primo e secondo grado. Oltre all'irritazione della pelle e alle vesciche piangenti, possono verificarsi anche febbre, problemi circolatori e sudorazione. Queste reazioni possono durare settimane.

Cosa fare dopo aver contattato il panace gigante

Panace di Prato
Panace di Prato

In caso di contatto con la pianta, lavare accuratamente le aree cutanee interessate con acqua e sapone. Se si è verificata un'irritazione della pelle, consultare immediatamente il dermatologo in modo che possa essere applicato un trattamento appropriato.

Panace di Prato

In contrasto con il panace gigante, il panace di prato è originario dell'Europa. Il panace gigante si trova principalmente su argini e fossati e preferisce crescere su terreni umidi e sciolti. Entrambe le piante sembrano molto simili. Quando la pianta è giovane, il rischio di avvelenamento è minore.

Ambrosia in aumento

L'ambrosia è un tipo di pianta ed è anche chiamata ambrosia. Questa specie non si sta diffondendo solo in Germania, ma anche in tutta Europa. Il periodo di fioritura è compreso tra i mesi di luglio e ottobre, ma il polline può scatenare allergie.

Ma non è così facile riconoscere la pianta dell'ambrosia. Gli esseri umani sono i principali responsabili della crescente diffusione quando i luoghi di alimentazione degli uccelli (come le cince) vengono allestiti in inverno.

Ambrosia
L'ambrosia è difficile da identificare

In primavera, le piantine giacciono sul terreno ei semi sono ancora in grado di germogliare anni dopo. I semi dell'ambrosia sono nel seme dell'uccello, sebbene la proporzione sia già stata notevolmente ridotta rispetto a prima, ma una tale miscela non può essere completamente prevenuta. Anche con imballaggi contrassegnati con l'etichetta "semi di ambrosia non disponibili", potrebbero essere ancora presenti dei residui. Inoltre, le macchine agricole possono far roteare i semi nell'aria e quindi garantirne la diffusione.

Caratteristiche notevoli dell'ambrosia

La pianta dell'ambrosia non è facile da riconoscere e non ha nulla di vistoso, e c'è persino una sorta di doppelganger, che è la carota selvatica e l'assenzio. Se le foglie sono verdi sul lato inferiore e si può vedere uno stelo peloso sporgente, potrebbe essere ambrosia. L'infiorescenza nella pianta Ambrosia è piuttosto allungata, mentre nell'artemisia è piramidale.

In caso di grande incertezza, una foto dell'impianto può essere inviata a un ufficio centrale di reporting di proprietà di molti stati federali. Ci sono database esistenti dove viene raccolto tutto ciò che riguarda la diffusione della pianta. Gli hobbisti in particolare possono ottenere informazioni qui su come difendersi da questa pianta molto ostinata. Nel frattempo è attivo anche un ufficio di rendicontazione del Ministero dell'Economia dello Stato, il cui scopo è impedire la diffusione efficiente e organizzata di questo impianto.

Corretta manipolazione

Per distruggere efficacemente la pianta di ambrosia, è necessario rimuoverla completamente insieme alle radici prima della fioritura vera e propria. Tuttavia, se un'infiorescenza ramificata si è già diffusa, lo stile del fiore dovrebbe essere tagliato prima. Il passo successivo è la radice e deve essere rimossa completamente, poiché la pianta è in grado di rigenerarsi molto rapidamente. In nessuna circostanza dovresti scegliere rifiuti organici o compost per lo smaltimento, poiché potrebbero diffondersi. La scelta giusta per la distruzione sono i rifiuti residui.

L'ambrosia è ad alto rischio di allergie

Per rimuovere in modo affidabile l'ambrosia dal giardino, i guanti devono essere indossati in ogni caso, altrimenti possono verificarsi eruzioni cutanee. Se sei già oppresso da allergie, è meglio evitare completamente la pianta, perché gli effetti sulla salute del polline possono essere molto significativi. Non c'è quasi nessun altro così forte fattore scatenante di allergie nel mondo vegetale. Anche una bassa concentrazione nell'aria può portare a una concentrazione allergica. Chi soffre di allergia al raffreddore da fieno può normalmente respirare liberamente da agosto in poi, ma poiché la pianta di ambrosia continua a distribuire il suo polline fino a settembre, c'è ancora un alto livello di allarme per chi soffre di allergie.

 

Hai domande, suggerimenti o critiche? Cerchi un disegno dalla tua foto? Non esitate a contattarci.