Scuole Montessori | Scelta della scuola

La pedagogia Montessori risale alla pedagoga e dottoressa Maria Montessori. Nasce in Italia nel 1870 e proviene da una famiglia borghese. Con un'educazione cristiana e molto viaggiato, ha fatto una campagna per i diritti delle donne e dei diritti personali.

"Aiutami a farlo da solo", il concetto di Montessori

Ha lavorato in un ospedale con bambini disabili mentali e ha scoperto che erano disposti e in grado di imparare, ma fino a quel momento non era stato trovato il concetto giusto. Maria Montessori ha sviluppato un materiale sensoriale appositamente per questi bambini, con il quale ha aiutato i bambini nel loro sviluppo. Sulla base di ciò, la pedagogia Montessori è emersa negli anni. L'idea di base dell'intera pedagogia è il noto principio guida: aiutami a farlo da solo!

Insegnante di scuola di pagina da colorareCosa c'è dietro la pedagogia Montessori?

La pedagogia Montessori pone il bambino al centro dell'educazione, il bambino è un costruttore di se stesso e motivare sotto forma di premi e punizioni non è affatto necessario. Secondo i seguaci Montessori, i bambini vorrebbero imparare dall'interno e sono motivati ​​internamente perché il pensiero di integrarsi nel mondo degli adulti è decisivo. Sulla base di questi presupposti, c'è molto lavoro gratuito e insegnamento aperto nelle lezioni delle scuole Montessori.

Le lezioni lasciano spazio al bambino per esperimenti ed esperienze. Il focus è sul bambino con i suoi talenti, determina il suo ritmo di apprendimento e si sviluppa secondo il suo ritmo. Piuttosto, è solo incaricato di imitare le cose. Negli asili Montessori, ad esempio, i bambini sono motivati ​​a apparecchiare la tavola guardandola ancora e ancora e volendo aiutare se stessi ad un certo punto.

Imparare con tutti i sensi: il feltro 1000 di Montessori

La pedagogia Montessori divide lo sviluppo del bambino in tre fasi. La prima fase dell'infanzia (0-6 anni), la seconda fase dell'infanzia (8-12 anni) e l'adolescenza (12-18 anni). I sensi giocano un ruolo importante in tutte e tre le fasi, perché i bambini hanno una voglia naturale di assaggiare, toccare e annusare ogni cosa.

La comprensione nel senso letterale della parola è un'idea fondamentale nelle scuole e negli asili Montessori. L'apprendimento è fatto meglio attraverso i sensi e non in modo astratto, quindi ciò che è stato appreso è meglio conservato, affermano i sostenitori di Montessori. Lo speciale materiale didattico sviluppato attraverso questa enfasi sui sensi.

In matematica, ad esempio, le collane di perle vengono utilizzate per rendere i numeri comprensibili, cioè tangibili. I blocchi di perline con 1000 pezzi simboleggiano numeri più alti e consentono al bambino di immaginare meglio le dimensioni, non solo nella testa, ma anche in feltro.

Scuole e asili Montessori in Germania

In Germania, circa centinaia di asili nido operano secondo il concetto di Maria Montessori. Le scuole sono per lo più indipendenti e pongono lo sviluppo del bambino al centro dei loro obiettivi. La maggior parte dei critici vede il passaggio da una scuola elementare Montessori a una scuola secondaria ordinaria come problematico. Tuttavia, in passato è stato dimostrato che i bambini non hanno alcun problema con questo.

I contenuti del curriculum non differiscono da quelli di una scuola normale, ma il modo in cui il bambino apprende questi contenuti è molto importante. Lavoro libero, scelta del partner, lavoro di gruppo, lezioni aperte con tante possibilità di movimento, la gestione del proprio tempo sono solo alcuni degli aspetti che entrano in gioco nelle scuole Montessori. In definitiva, il bambino beneficia di queste misure perché impara a lavorare in modo indipendente.

Hai domande, suggerimenti, critiche o hai trovato un bug? Ti manca un argomento su cui dovremmo riportare o un'immagine da colorare che dovremmo creare? Non esitate a contattarci!


pubblicità

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * evidenziato.