Fumare in gravidanza | Salute e bambino

Secondo una statistica, circa il 30 percentuale di fumatori usa ancora le sigarette all'inizio della gravidanza. Di questi, metà di loro riescono a tenere le mani lontane dagli steli incandescenti durante i primi mesi di gravidanza. Fumare durante la gravidanza ha un enorme impatto negativo.

Fumare in gravidanza - ci sono conseguenze drammatiche

Per il resto, a proposito della percentuale di 15, tuttavia, la dipendenza da nicotina determina così tanto la vita di tutti i giorni da danneggiare il bambino intenzionalmente.

Fumare in gravidanza danneggia sia la madre che il feto
Fumare in gravidanza è un tabù!

Il primo contenuto di pannolini rivela il carico di fumo della madre durante la gravidanza

Come meconio - o colloquialmente anche come Kindspech - rimprovera la prima sedia dopo la nascita, che viene espulsa dal bambino. Questa forma si forma già dal quarto mese di gravidanza. Contiene bile ispessita, cellule della mucosa e liquido amniotico ingerito, che può contenere tracce di cellule della pelle e capelli.

La ricerca ha anche dimostrato che può anche rilevare gli inquinanti e i metaboliti della droga che sono stati consumati durante gli ultimi mesi di gravidanza 6. Tuttavia, non è possibile un'analisi dettagliata della quantità di fumo a cui è stata esposta la madre durante la gravidanza.

Aborto spontaneo a causa del fumo durante la gravidanza

Come previsto, i medici e gli esperti sconsigliano vivamente di fumare durante la gravidanza. In particolare, la crescita del feto è compromessa e il rischio di aborto prematuro o, nel peggiore dei casi, aumenta in modo sostenibile. Inoltre, aumenta il rischio di malformazioni come arti o organi storpiati.

Inoltre, è stato dimostrato che i bambini nati da donne incinte fumatori sono in media più di un grammo di 200 rispetto a una normale gravidanza. Questo perché, a causa del fumo, i vasi sanguigni della madre si restringono.

Pertanto, l'apporto attraverso il cordone ombelicale si deteriora e il bambino riceve meno nutrienti e ossigeno, il che ha un impatto negativo duraturo sulla sua crescita e sviluppo. Inoltre, il rischio di un'infezione successiva o di morte infantile è circa il doppio.

Aumento del rischio di cancro non solo con la madre che fuma

Gli studi hanno dimostrato che fumare donne in gravidanza raggiunge 13 volte al giorno per punture senza fiamma. Estrapolato alla durata di una gravidanza normale di nove mesi, questo si traduce in circa 3600 sigarette. Se anche le sostanze chimiche 4000 contenute nel fumo di sigaretta, che sono in parte cancerogene e molto tossiche, vengono prese in considerazione, può essere una cosa negativa.

Il fatto che i fumatori assumano un rischio significativamente maggiore per molti tumori è noto da tempo. Ma anche con il bambino che fuma durante la gravidanza, vengono gettate le basi per una successiva malattia sul cancro. Per quanto riguarda uno studio del Cancer Research Center tedesco che i bambini di madri che hanno fumato sigarette durante la gravidanza, o circa un 1,5 volte più probabilità per i tumori della vescica e delle vie respiratorie superiori. Nel carcinoma polmonare è aumentato di volte 1,7 e persino il cancro nasale è triplicato.

Astenersi completamente dal fumo in gravidanza

Quindi, la conclusione può essere solo che le donne in gravidanza dovrebbero assolutamente smettere di fumare. Questo non vale solo per il nascituro. La madre sarà anche in grado di notare gli effetti positivi della cessazione del fumo dopo poche ore. Pertanto, dopo circa 20 minuti, è possibile osservare una caduta della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca. Entro otto ore, il livello di monossido di carbonio nel sangue scende già marcatamente. Questo noterà anche il bambino rapidamente, perché ora riceve anche la quantità sufficiente di ossigeno e sostanze nutritive.

Quando il divieto di fumare, tuttavia, i compagni di stanza o compagni di vita e gli uomini di donne in gravidanza non dovrebbero sentirsi incontrastati. Inoltre, il fumo passivo della madre può già mettere in pericolo il bambino nel grembo materno. Pertanto, la famiglia in cui le donne incinte rimangono fondamentalmente senza fumo. Naturalmente, il fumo dovrebbe essere evitato del tutto anche dopo la gravidanza.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * evidenziato.