botulismo infantile

Una malattia non molto comune ma molto grave nei neonati è il botulismo infantile. Il botulismo deriva dal latino botulus (salsiccia), il cosiddetto avvelenamento da carne ed è un pericolo di vita, causato dalla tossina botulinica (batterio Clostridium botulinum), avvelenamento.

Botulismo infantile da miele o sciroppo d'acero

Come portatore della tossina è l'aggiunta di miele o sciroppo d'acero per addolcire z. Come chiamato tè o porridge. Il miele ha un sapore delizioso ed è un alimento digeribile, che è anche usato per scopi medici. Il succo d'oro ha molti aspetti di salute e tuttavia questo alimento non è soggetto ad etichettatura. Per uccidere il batterio, il cibo deve essere riscaldato sopra i gradi 120 per un periodo di tempo più lungo. Questo non è possibile con il miele. È un prodotto naturale e quindi viene anche offerto nei negozi.

Botulismo infantile da miele o sciroppo d'acero
Botulismo infantile - Rischio per i bambini attraverso il miele

Alimenti poco conservati o sigillati ermeticamente, compreso il miele o lo sciroppo d'acero contaminato con la tossina, le spore formano il batterio ed entrano nella flora intestinale dopo l'ingestione.

Nei neonati fino ad un anno, i più vulnerabili ai 6 mesi, con la difesa del corpo più instabile e flora intestinale deboli, è il veleno trasportato attraverso il setto intestinale nel flusso sanguigno e da allora in poi si arriva alle terminazioni nervose nel sistema nervoso periferico, dove il rilascio di un neuronale importante messaggero è impedito.

Effetto tossico del miele e dello sciroppo d'acero nei bambini

I blocchi di effetti tossici della segnalazione tra nervi e muscoli. Una paralisi progressiva di tutte le regioni di body e di organi e fermare l'intestino è la conseguenza grave. L'effetto della tossina non è sempre notato e così può spesso i sintomi sono riconosciuti solo dopo giorni addirittura settimane. Indebolimento dei muscoli oculari, la mancanza di espressione facciale, paralisi dei muscoli respiratori fino alla mancanza di respiro e la cessazione della respirazione, la deglutizione, e debolezza muscolare del sistema muscolo-scheletrico sono segni di avvelenamento da botulino e può portare alla morte se non immediatamente, di emergenza e terapia intensiva. Sotto il pieno supporto di un medico una ripresa è possibile, ma bisogna fare i conti con i danni conseguenti.

Ogni anno un caso di botulismo infantile viene riferito al Robert Koch Institute di Berlino. Studi su questo tipo di avvelenamento e sui suoi effetti sono stati fatti in Europa dopo 1976, dopo che il primo caso si è verificato e fu diagnosticato in America. Altri casi sono apparsi gradualmente in Australia, negli Stati Uniti e nell'habitat giapponese. C'è anche una connessione con la sindrome della morte infantile improvvisa. In Europa, vi è il dovere di riferire in base alla legge sulla protezione delle infezioni.

Niente miele e niente sciroppo d'acero almeno fino al 1. compleanno

Per la salute del bambino, fino al primo compleanno, dovrebbe essere dispensato il dono del miele e dello sciroppo d'acero per evitare il rischio di evitare il botulismo infantile.

Nei neonati, bambini, adolescenti e adulti, con una flora intestinale perfettamente funzionante e un setto intestinale sano, la tossina viene espulsa senza che entri nel flusso sanguigno del corpo, a causa delle piccole dosi nel miele. Non viene quindi fornita una registrazione del veleno nelle madri che allattano al miele.

Un'eccezione a questo, tuttavia, è la ferita e il trattamento curativo dei capezzoli con il miele. In generale, si dovrebbe notare che si dovrebbe astenersi dal dolcificare gli alimenti per l'infanzia, i pappa e il tè / bevande fatti in casa in generale, poiché ciò potrebbe causare e causare ulteriori pericoli o malattie.

Per inciso, il primo caso di botulismo infantile è stato trovato in 1976 in California. In Germania, c'è stata una media di uno di questi casi ogni anno da 1996. Nell'intestino del bambino si sviluppano tossine tossiche. Tuttavia, potrebbero essere necessari alcuni giorni o settimane prima che i sintomi diventino evidenti. Pertanto, è molto difficile per i medici determinare una connessione tra cibo e malattia. Se la tossina entra nel flusso sanguigno attraverso l'intestino, viene distribuita nel corpo. Quindi aderisce alle terminazioni nervose e impedisce i processi importanti lì, come le fratture muscolari. Il risultato è una paralisi muscolare. Sfortunatamente, come un adulto, non puoi trattare il bambino con l'antitossina.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * evidenziato.